Prima partita a Campo Testaccio

La Roma disputò la prima partita a Campo Testaccio il 3 novembre 1929. L’impianto fu inaugurato quel giorno in occasione dell’incontro di campionato tra la Roma e il Brescia.

Campo Testaccio fu progettato da Silvio Sensi, papà dell’ex presidente Franco Sensi sul modello dell’impianto dell’Arsenal, club inglese di Londra. La costruzione di Campo Testaccio ammontò complessivamente a 1.318.816 lire: 1.272.752 lire versate in otto rate alla ditta costruttrice Pasqualini & Vienna, le restanti 111.064 lire, successivamente, per lavori di ristrutturazione.

Campionato 1929/30 Inaugurazione Campo Testaccio

Campionato 1929/30 Inaugurazione Campo Testaccio

Gli ingressi allo stadio di Testaccio si trovavano su via Zabaglia e via Caio Cestio.

Il giorno dell’inaugurazione prima della gara il vescoco Angelo Bartolomasi diede la benedizione alla presenza del presidente della Roma Renato Sacerdoti e dei precedenti timonieri della società Italo Foschi ed Umberto Gulglielmotti.

1929/30, l'inaugurazione di Campo Testaccio

1929/30, l’inaugurazione di Campo Testaccio

La gara Roma-Brescia terminò 2-1, grazie alle reti di Volk e Bernardini. Il modo miglior per bagnare l’esordio in quella che sarà per un decennio la tana dei lupi.

La pagina di Campo Testaccio sul sito asrtalenti: http://www.asrtalenti.altervista.org/index.php?a=campo_testaccio.htm

Author: asrtalenti

Share This Post On